City brand


Legge n. 219/2017 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento"
(09-02-2018)
La legge n. 219/2017 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, entrata in vigore il 31 gennaio 2018, ha introdotto la possibilità di esprimere “le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari”.

La legge n. 219/2017 recante “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, entrata in vigore il 31 gennaio 2018, ha introdotto la possibilità di esprimere “le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari”, in previsione di una futura eventuale incapacità di autodeterminarsi.

Tali volontà possono essere espresse per iscritto dalle persone maggiorenni e capaci di intendere e volere con le formalità indicate dall’art. 4 comma 6 della citata legge e precisamente mediante:

a) atto pubblico
b) scrittura privata autenticata
c) scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza del disponente medesimo, che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito
d) scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso le strutture sanitarie, qualora ricorrano i presupposti di cui al comma 7.

Il disponente può nominare nella D.A.T. un “fiduciario” che ne faccia le veci e lo rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie; la nomina deve essere accettata da parte del fiduciario mediante la sottoscrizione della D.A.T. ; copia della D.A.T. dovrà essere rilasciata al fiduciario.

Relativamente alla fattispecie prevista al punto c) il Comune di Pesaro, con delibera di Giunta comunale n. 84 del 04/07/2017, ha istituito il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.). Pertanto i residenti nel Comune possono consegnare personalmente all’ufficio di stato civile in Via Don Minzoni 3 le proprie Dichiarazioni Anticipate di Trattamento, mediante scrittura privata semplice, ai fini della registrazione.

Il Ministero dell’Interno - Direzione Centrale per i Servizi Demografici - con Circolare n. 1/2018 emanata in data 08/02/2018, (link alla circolare) ha dettato alcune indicazioni operative specificando tra l’altro che la DAT deve essere consegnata personalmente dal disponente residente nel comune e che l’Ufficiale di Stato Civile ricevente non può partecipare alla redazione della DAT nè fornire informazioni in merito al contenuto della stessa.

Il deposito della D.A.T. presso il Comune di Pesaro può avvenire previo appuntamento da concordare con l’ufficio di stato civile telefonando al n. 0721/387371.







« Indietro

W3C xhtml W3C Css