City brand
Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’Amministrazione comunale - assessorato Pari Opportunità, in accordo con la commissione Donne Elette e con la Provincia di Pesaro e Urbino, ha organizzato alcuni  eventi con l’obiettivo di sensibilizzare  la società sulla violenza di genere.

Il 25 novembre si ricorda il terribile assassinio delle tre sorelle Mirabal avvenuto durante il regime domenicano di Rafael Leonidas Trujillo nel 1960. Dal 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha reso istituzionale questa giornata.

“In tutto il mondo il 25 novembre è diventata una giornata simbolo in cui si indaga e ci si confronta, sotto diversi punti di vista, a partire dalle radici culturali, su quella che oggi è una vera e propria emergenza sociale - commenta l’assessore alle Pari opportunità Giuliana Ceccarelli -. La violenza riguarda tutti noi. Noi lo diciamo oggi, lo ripeteremo domani, sempre, perché l’amore è l’opposto della violenza”.

Tre le iniziative: due in programma sabato 21 e mercoledì 25 novembre, e una il 13 novembre al cinema teatro Astra, dal titolo “Non ci resta che ridere… amaramente”.

“Gli eventi e le considerazioni sul tema si concludono con un auspicio, un augurio e un sogno – continua l’assessore -: siamo convinti che non si può tollerare che si continui a distruggere la vita delle donne, la loro dignità di persone, né si può accettare che si possa continuare a negare il diritto al rispetto e alla piena e libera autorealizzazione di ogni donna. Abbiamo bisogno di segni di crescita civile della nostra comunità. Una comunità che mette al bando la violenza, ogni tipo di violenza, e che riconosce a tutti i cittadini il diritto alla piena attuazione della parità”.

 

Sabato 21 novembre, ore  16.30
biblioteca S. Giovanni, via Passeri

Presentazione del libro di Ghego Bianchini
“Uno sguardo, un semplice sguardo”

Introduzione di:
Giuliana Ceccarelli – Assessore alla Crescita Comune di Pesaro
Bruscia Waltero - Avvocato
Marco Trionfetti's photo - Officina Visiva - Pesaro

 

Puglia, anni ’70.
Quattro amici uniti per la pelle: le storie, le speranze, i destini.
Una festa paesana.
I sogni di due ragazzine che si infrangono nello stupro di un “branco”.
Una nascita indesiderata.
Un’adozione inattesa.
Vite vissute, realizzate, spezzate, incomprese, tormentate.
I percorsi dell’anima.
Storie e destini che si incrociano.
Gli insegnamenti degli “ultimi”.
L’attenzione ai segnali.
La via del cuore…

 

Mercoledì 25 novembre, ore 11.15
Teatro Sperimentale

FUTURA
Concerto di STEFANO FUCILI

con:
Elisa Ridolfi (voce)- Fabrizio Bartolucci (reading) - Carlo Simonari (tastiere, fisarmonica e cori) - Tommaso Baldini (chitarre e bouzouki) - Roberto Panaroni (basso) - Tommy Graziani (batteria)

 

FUTURA è uno spettacolo musicale appositamente allestito per il 25 novembre,  sul delicato tema della lotta alla violenza sulle donne. Un percorso di Musica & Parole per non abbassare la guardia e riflettere.

Dai classici della musica d’autore come Futura di Lucio Dalla o Marinella di  De Andrè, a brani di successo della musica pop internazionale come Every Breath You Take di Sting o One degli U2, a brani della tradizione popolare del fado portoghese o della tradizione italiana, a hit dei giorni nostri come 4-5 Seconds di Rihanna ed al testo rap di Ensi, a canzoni originali del cantautore fanese Stefano Fucili fino ad un meraviglioso testo di William Shakespeare. Un viaggio tra vari generi musicali, in un percorso che alterna canzoni , musica e reading, per dare più sfaccettature possibile a questo sinistro argomento. Ma allo stesso tempo, non solo canzoni che parlano esplicitamente di abusi e violenze sulle donne.  Il titolo dello spettacolo: ‘Futura’, è preso in prestito da una delle più famose e ispirate canzoni di Lucio Dalla.

Non ci resta che ridere...amaramente

Lo spettacolo NON CI RESTA CHE RIDERE…AMARAMENTE   tratto da “Ferite a morte” di Serena Dandini è organizzato dalla Compagnia Teatrale I Fanigiulesi, dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dal Comune di Pesaro, dall’Associazione Percorso Donna con la collaborazione della Soc. Coop Labirinto e si terrà il 13 novembre alle ore 21.00 al Cinema Teatro Astra di Pesaro.

 

L’iniziativa  ha come scopo quello di far riflettere sui numerosi aspetti riguardanti la violenza nei confronti delle donne e  per raccogliere fondi a sostegno dell’attività del Centro Antiviolenza provinciale “Parla con Noi” in particolare per continuare l’azione di formazione e sensibilizzazione nelle scuole  che cura l’Associazione di promozione sociale Percorso Donna da sempre partner del Centro Antiviolenza. Numerosi sono stati i ragazzi coinvolti nel progetto che assisteranno in anteprima  allo spettacolo del 13 novembre.

 

Lo spettacolo è aperto al pubblico. Costo del biglietto euro 12.
Info e prevendita biglietti:
Informagiovani del Comune di Pesaro 0721 387775  (dal 10 al 13 novembre)

 

 

 

 

 

 

 

Il rispetto è un diritto sempre - tavola rotonda

Il 18 marzo 2015 nella sala del Consiglio comunale si è tenuta una tavola rotonda dal titolo “Il rispetto è un diritto, sempre!” cui hanno partecipato Adriana Celestini (presidente commissione Pari opportunità della Regione Marche), Italo Tanoni (Garante per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza - Ombudsman delle Marche), Marcella Tinazzi (dirigente scolastica del liceo classico “T. Mamiani di Pesaro), Marinella Topi (ex presidente commissione Pari opportunità delle Regione Marche) e le componenti della commissione Donne elette del Comune di Pesaro. Erano presenti anche alcune classi del liceo psicopedagogico Mamiani.

A condurre l'iniziativa l'assessore alla Crescita e Pari opportunità del Comune di Pesaro Giuliana Ceccarelli. Durante l'incontro, i relatori hanno coinvolto i presenti con notizie ed esempi molto interessanti.

Italo Tanoni, ombudsman per la Regione Marche, ovvero autorità di garanzia che tutela i diritti di adulti, minori e detenuti, ha esposto tutti i compiti che spettano al Garante, assicurando il pronto interessamento a ogni problema che viene presentato relativamente alla tutela dei diritti.

Nel suo intervento, Adriana Celestini, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Marche, ha portato numerosi esempi in cui il rispetto non solo non viene garantito, ma completamente calpestato il diritto all’esistenza da parte di mariti, padri, compagni. Ha quindi invitato ad avere il coraggio di denunciare chi compie prevaricazioni.

La dirigente scolastica del liceo Mamiani di Pesaro, Marcella Tinazzi ha parlato ai giovani presenti riconducendoli a riflettere su come il rispetto sia essenziale in ogni tipo di relazione; in particolare a scuola, in un ambiente educativo c’è bisogno di portare allo scoperto chi compie, ad esempio, violenze psicologiche e oggi, purtroppo, sono tante.

Marinella Topi, ex presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Marche e donna impegnata in campo politico e sociale da anni, ha tracciato invece un excursus storico e sociale del cammino delle donne, facendo anche un confronto tra i movimenti femministi in Italia e in altri Paesi europei e non solo, mostrando come la donna nella storia abbia sempre dovuto lottare affinché le fossero riconosciuti gli stessi diritti dell'uomo e potesse avere un ruolo all'interno della società.

Infine, l’assessore alle Pari opportunità del Comune, Giuliana Ceccarelli ha invitato i giovani a considerare l’ascolto come forma di rispetto. “Ascoltare l’altro con attenzione, è provare stima per ciò che l’altro dice o pensa – ha detto - e dimostrarlo facendo attenzione alle sue parole, alle sue esigenze, ai suoi bisogni…non perché è mio amico, è il mio prof, è mio padre o mia madre, o perlomeno non solo. Ma semplicemente perché è una persona”.

 

[Download] rassegna stampa rispetto è diritto sempre

W3C xhtml W3C Css