City brand
Pubblicato il: (05-08-2016)
Scade il:
Ufficio:
Autore:

Fondi europei intercettati: investimenti su cultura e mobilità

Ricci e Delle Noci: «Cinque milioni in arrivo per il cuore della città della musica»



PESARO – «Cinque milioni per il campus internazionale della musica e per migliorare ancora la città». Lo rendono noto Matteo Ricci e Antonello Delle Noci, che annunciano l'arrivo di fondi comunitari, provenienti dal 'programma agenda urbana' della Regione, da destinare a una serie di interventi che graviteranno, in particolare, intorno a Palazzo Ricci e piazza Olivieri. Ovvero «il cuore della città della musica su cui già stiamo investendo fortemente nelle azioni di riqualificazione», spiegano sindaco e assessore. Il modello di partecipazione al bando, costruito con Fano in modalità di area vasta, ha garantito un finanziamento complessivo superiore agli otto milioni di euro. Nello specifico, proseguono, «su Pesaro le risorse (cinque milioni circa) verranno utilizzate per gli interventi infrastrutturali su Palazzo Ricci. Ma, come da progetto, saranno funzionali anche alla realizzazione di un impianto di riscaldamento e raffreddamento che riguarderà Palazzo Ricci, Conservatorio e Biblioteca Oliveriana; applicazioni per migliorare la mobilità locale in supporto della fruizione turistica e culturale; potenziamento della bicipolitana e dei servizi di accesso al centro storico; ammodernamento dell’illuminazione sulla ciclabile Cardinali; miglioramento della segnaletica per le navette che portano in centro; aree di parcheggio attrezzate per biciclette sulla ciclabile Pesaro-Fano». Oltre a questo, aggiungono, «in cantiere interventi per la ciclabilità ininterrotta tra i centri storici di Pesaro e Fano; il sistema di alta formazione musicale in accordo con Rof, Conservatorio e Fondazione; la formazione sulla riparazione degli strumenti musicali; la realizzazione di tecnologie digitali per potenziare l'utilizzo della sala ambisonica; la digitalizzazione della biblioteca del Conservatorio e della Fondazione Rossini». Il modello d'investimento territoriale integrato (Iti), sottolinea Delle Noci, «è destinato a incidere sugli assetti economici, sociali e culturali delle due città: otto milioni sono solamente l’inizio per costruire un sistema complessivo. Capace, attraverso la cultura, di potenziare le strategie su turismo, occupazione, mobilità. Un'azione innovativa, ottenuta grazie alla capacità di intercettare fondi europei. In agenda incontri pubblici per presentare il progetto nei dettagli e recepire le proposte dei cittadini».

 (f.n.)






« Indietro

W3C xhtml W3C Css